Fede, Ragione, Scienza, Tecnologia, Arte, Cultura. Diretto da Paolo Centofanti

Canale Fede e Ragione

Una web radio per dare voce a fede, ragione, cultura e sociale

Il Progetto no profit Fede e Ragione questa settimana si sviluppa ulteriormente con una web radio.

Potremo così trasmettere sulla rete web, in diretta e in differita, podcasts e altri contenuti audio in formato digitale, che si affiancheranno ai contenuti della rivista e ai contenuti video del canale Fede e Ragione, attualmente in fase di start up. Potrete fruire dei contenuti della web radio su pc smartphone e tablet, sia tramite una app specifica, sia  con un semplice browser.

Parleremo, in modo critico, di rapporto tra fede e ragione, di cultura, scienza, economia, lavoro, ambiente, salute, sociale e inclusione, per citare solo alcuni dei temi che affronteremo. Ne parleremo con i protagonisti, e con i nostri lettori che vorranno raccontarsi, e riflettere sulla realtà attuale e il destino della nostra società.  E faremo inchieste e debunking di eventuali bufale e fake news, dal momento che Fede e Ragione è anche un progetto di giornalismo investigativo.

Il progetto no profit Fede e Ragione, di cui tra pochi giorni pubblicheremo pure il nuovo sito web istituzionale, ad oggi si articola quindi in questo modo:

  • La Rivista / giornale online Fede e Ragione
  • La Web Radio omonima, in start-up
  • Il Canale video omonimo, in start-up
  • Il progetto Storie di Mobbing, in start-up, articolato tra l’altro in sito web, libro, convegno, e progetto cine televisivo
  • Le Petizioni:
    • Legge contro mobbing e mobber e a sostegno delle vittime
    • Vogliamo che l’obesità sia riconosciuta per Legge come malattia cronica e invalidità
    • Vogliamo che Facebook, Instagram e Whatsapp blocchino bullismo, molestie e cyber stalking
  • Le collaborazioni al progetto Fede e Ragione: SRM – Science and Religion in Media e Comunicati Tematici.

Spiegheremo tra pochi giorni pure come sarà possibile collaborare al progetto e ai suoi vari contenuti e attività. Ricordiamo le consuete obbligatorie esclusioni.

Paolo Centofanti, direttore Fede e Ragione, direttore SRM.

Immagine: cortesia Google podcasts.